Testamento: chi può farlo e chi può riceverlo

Regole



Il testamento è un atto personale e pertanto non è possibile delegare qualcuno che ne decida il contenuto   per nostro conto. Fino alla  morte è sempre possibile revocarlo o modificarlo, tenendo presente che, per redigerlo, bisogna rispettare alcune regole.

Innanzi tutto bisogna specificare i  tipi di testamento  vietati  dalla legge:

1)  TESTAMENTO RECIPROCO: si tratta del testamento con cui due persone, in un unico documento, si nomina no una erede dell'altra.

2)  TESTAMENTO CONGIUNTIVO: si tratta del testamento fatto da due o più persone insieme.

Solitamente il contenuto del testamento riguarda questioni patrimoniali, ossia contiene le volontà della persona in merito all'assegnazione dei propri beni. 
All'interno del testamento possono comunque trovare posto anche disposizioni di altro tipo come ad esempio:

-   il riconoscimento dei figli naturali

-   le disposizioni per i propri funerali

-  le disposizioni a favore dell'anima ( in cui si pone l'obbligo agli eredi o legatari di organizzare messe di suffragio per il defunto, purché per un ammontare prestabilito)

-  le disposizioni a favore dei poveri; in mancanza di indicazione di persone o istituti di beneficenza, i soldi saranno devoluti ai poveri del Comune dove chi ha fatto testamento aveva l'ultimo domicilio.

Tutti possono fare testamento ad eccezione di alcune categorie di persone:

-    i minorenni

-    gli interdetti per infermità mentale, ossia persone riconosciute da un giudice in condizione di abituale infermità di mente

-    gli incapaci d'intendere e di volere al momento della stesura del testamento


Se il testamento è stato redatto da uno di questi soggetti, il documento può essere impugnato da chi vi abbia interesse.

Mentre non tutti possono fare testamento, chiunque può ricevere, addirittura qualcuno che, al momento della morte di chi l'ha scritto, non era ancora nato o perfino nemmeno concepito, purché sia figlio di una determinata persona indicata nel testamento.

Il tutore, il notaio che ha ricevuto il testamento pubblico ed i testimoni intervenuti al testamento pubblico non sono ovviamente ammessi a ricevere i beni del defunto che ha scritto testamento, visti i particolari rapporti che li legano.





I siti consigliati
Recesso : Il recesso e la sua disciplina nel settore immobiliare. Cos'è il recesso e qual'è la differenza tra caparra confirmatoria e penitenziale. Informazioni sul recesso nella proposta d'acquisto e nel compromesso e sulla disdetta del contratto d'affitto | Separazione : Informazioni sugli aspetti legali e sull'iter che i coniugi devono affrontare in caso di separazione. La normativa sull'atto che precede il divorzio e le differenze tra le separazioni consensuali e giudiziali. | Usucapione : L'usucapione è un modo per acquisire la proprietà attraverso il possesso di un bene per un lungo periodo di tempo. Il sito illustra quale siano i presupposti per l'usucapione, i tempi previsti dalla legge e le modalità per l'esercizio. |
Siti Dove Compro Passatempi Food
Navigare Facile Meteo Prestiti A portata di Mouse Risultati Calcio